Capofila: Regione Umbria
Partner: Comune di Assisi, Cidis Onlus, Acli Provinciali di Perugia, Comune di Panicale, Comune di Perugia, Comune di Narni, Comune di Città di Castello, Comune di Fabro, Comune di Terni,Frontiera Lavoro, Comune di Marsciano, Comune di Spoleto, Aris Formazione.


Finalità:
Il progetto nasce dall’esigenza condivisa delle Istituzioni e del privato sociale di costruire un sistema di accoglienza e di accesso ai servizi efficiente ed efficace, che mostri una costante tensione alla promozione di forme e modalità operative finalizzate all’integrazione di tutti i migranti regolarmente presenti sul territorio e che tenga conto, valorizzandoli e mettendoli in rete, dei differenti servizi già presenti sul territorio.


Azioni:
– la creazione di 16 nuovi Punti di accesso Unici nelle 12 zone sociali della Regione; i nuovi PUA mirano a coprire delle zone isolate territorialmente e a rafforzare i servizi nei maggiori centri urbani. I nuovi PUA garantiranno informazione di orientamento legale, lavorativo e accesso all’alloggio ed ai servizi del territorio;
– la realizzazione di una versione scaricabile del portale migranti Umbria per smartphone e tablet , che tenga conto della geo-localizzazione dei servizi dedicati ai migranti ed ai residenti;
– la realizzazione di incontri di sensibilizzazione su temi specifici quali: ricerca attiva del lavoro, accesso ai servizi sanitari, accesso all’alloggio, accesso alla formazione per adulti, partecipazione alla vita sociale del territorio e diritti/doveri connessi al mondo del lavoro.
– rafforzare le competenze degli operatori dei servizi dedicati ai migranti attraverso la realizzazione
di attività formative e di aggiornamento:
a) incontri formativi di 20 ore dedicati all’aggiornamento degli operatori dei Punti Unici di Accesso;
b) un incontro formativo a livello regionale di 32 ore sull’approccio interculturale dedicato ad operatori del settore pubblico, del privato sociale ed ai mediatori culturali;
c) Workshop formativi.


Modalità di attuazione del Comune

I Comuni che saranno disponibili ad attivare il progetto nel proprio territorio, si impegneranno nall’attivazione di un Punto Unico di Accesso (PUA), il quale sarà presidiato da un operatore dedicato per mezza giornata (4 ore) a settimana per 12 mesi. L’operatore sarà completamente a carico del Partner di progtto ACLI Perugia. Il PUA sarà individuato primariamente all’interno degli spazi del Comune, qualora non dovessero risultare spazi utilizzabili potrà essere individuato un altro luogo, purché si possa svolgere un lavoro integrato con gli uffici comunali preposti. Presso i Comuni che aderiranno al progetto potranno essere svolte le altre azioni previste da progetto quali la sensibilizzazione, incontri formativi e workshop. I Comuni aderenti l’inziativa si impegneranno inoltre a partecipare ad incontri di verifica e monitoraggio proposti dal Partner ACLI Perugia.


Adesione

L’adesione al progetto, così come descritto, potrà essere perfezionata tramite comunicazione da parte del Comune interessato. Prima dell’avvio delle attività progettuali saranno organizzati degli incontri per definire tempistiche e modalità di attuazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I TOTEM

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INFO UTILI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GALLERY VIDEO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INCONTRO DI SENSIBILIZZAZIONE

 

 

 

 

Punti di Contatto
Acli – Sede Provinciale di Perugia
Via Sicilia 57 06128 Perugia
Tel. 0755000949 Fax. 0755002732
email: segreteria@acliperugia.it / presidente@acliperugia.it
PEC: acli.perugia@pec.acliperugia.it

 

 

 

 

Di la tua!
[Total: 0 Average: 0]